Vetrine bibliografiche

“ESPLORANDO IL SAHARA LIBICO” è la nuova mostra che la Biblioteca ha allestito per valorizzare il suo ricco patrimonio bibliografico. E’ un viaggio attraverso il #Sahara libico dall’occupazione italiana della #Libia nel 1912 fino alle esplorazioni geologiche di #ArditoDesio tra il 1926 e il 1940 e a quelle più recenti, con una particolare attenzione al paesaggio del Sahara e alla sua evoluzione climatica. Una parte dell’esposizione è dedicata all’#acqua “oro del deserto” e a come la sua disponibilità variò nel corso del tardo #Neolitico, quando il Sahara si trasformò lentamente da una savana umida al territorio arido che è adesso. Di questo processo sono testimonianza gli antichi graffiti e pitture rupestri e le alterne fortune del popolo dei #Garamanti, che abitò in epoca classica la regione del #Fezzan. I fossili rinvenuti da Ardito Desio nel corso delle sue spedizioni testimoniano l’esistenza di una fauna tipica della savana che visse 8-6 milioni di anni fa in un ambiente rigoglioso solcato da fiumi e la presenza di animali marini dove ora si trovano le dune.
Uno spaccato della mostra è dedicato alla colonizzazione greca della Cirenaica e all’affermazione e al declino della città di Cirene; è lo spunto per una breve riflessione sul sovrasfruttamento delle risorse naturali con la storia della pianta del Silfio, che a causa delle sue presunte proprietà terapeutiche fu raccolta fino all’estinzione.
I paesaggi desertici e le loro forme di alterazione e erosione sono documentati anche dagli scatti originali del Prof. Andrea Zerboni e della Dott.ssa Maria Emilia Peroschi e da una carta manoscritta di Ardito Desio della geologia della Libia.

cof

La mostra è stata allestita con la collaborazione del Dipartimento di Scienze della Terra per la consulenza scientifica e i reperti esposti.

Nelle prossime settimane passeremo in rassegna le tematiche affrontate nella mostra con dettagli e approfondimenti. #staytuned

Rai1: servizio sulla mostra “Ardito Desio e le scienze della Terra a dieci anni dalla scomparsa”

Indirizzo del sito della Rai dove rivedere il servizio:

replaytv.html?day=2012-01-16&ch=1&v=104325&vd=2012-01-16&vc=1#day=2012-01-16&ch=1&v=104325&vd=2012-01-16&vc=1

Sommo Lago

La Stazione Valchiavenna per lo Studio dell’Ambiente Alpino – Dipartimento di Scienze della Terra – Università degli Studi di Milano e la Comunità Montana della Valchiavenna in collaborazione con Archivio di Stato Sondrio presentano:

 

SOMMO LAGO Riproduzioni di mappe catastali e documenti dell’Archivio di Stato di Sondrio relative a Pian di Spagna e Lago di Mezzola Parco Paradiso – Ca’ Rossa – via M.Quadrio – Chiavenna (SO)

Apertura: dal 26/10/2011 al 30/11/2011 da martedì a sabato dalle h.14 alle 16.30 Domenica dalle h.10 alle 11.30 e dalle 14 alle 16.30

Mostra e Convegno: Storia e futuro dell’Abbiatense fra campi e acque

Segnaliamo questo interessante Convegno al quale parteciperanno docenti e dottorandi del nostro Ateneo:
 
Storia e futuro dell’Abbiatense fra ville, campi e acque

15 Ott 14:00 – 15 Ott 18:00

dalle ore 14.15 Convento dell’Annunziata

programma: Pieghevole_versione_Patroc

ore 14.15 : visita guidata alla mostra “Storie e prospettive di sviluppo”


Apertura del Convegno
ore 14.45 : Roberto Albetti, Sindaco del Comune di Abbiategrasso;
ore 15.00 : Alberto Mina, Direttore Affari Istituzionali ed Eventi di Expo 2015 spa;
ore 15.15 : Stefano Maullu, Assessore Regionale della Lombardia al Commercio, Turismo, Servizi;
ore 15.30 : Novo Umberto Maerna, Vicepresidente della Provincia di Milano e Assessore ai Beni Culturali;
ore 15.45 : Milena Bertani, Presidente del Parco del Ticino
Storia dello sviluppo dell’Abbiatense
ore 16.00 : Storia del territorio a cura della Pro Loco
ore 16.15 : Maria Grazia Sandri, DiAP – Politecnico di Milano : strutture del paesaggio;
ore 16.30 : Guido Rosti, geologo – Sviluppo e declino del sistema dei Navigli;
ore 16.45 : Empio Malara, Presidente Associzione Amici dei Navigli : il recupero della navigabilità su lunghi percorsi fra Milano e il Lago Maggiore;
ore 17.00 : Claudio Repossi, Navigli Lombardi Scarl : un contributo alla mobilità sostenibile con la ripresa del regolare trasporto persone e merci 

per info : www.aqualabfondazione.it
paola.villani@polimi.it – tel. 02/2399.6656

Giornata FAI di primavera 26/27 marzo

Giornata FAI di Primavera 2011 – In mostra il patrimonio del Servizio Geologico d’Italia

Sabato 26 e domenica 27 marzo, per la prima volta ISPRA aderisce all’iniziativa indetta dal FAI per la “19a Giornata di Primavera” che si svolge in oltre 300 città italiane, aprendo le porte ai cittadini per la visita delle Collezioni Geologiche e Storiche del Servizio Geologico d’Italia. La sede ISPRA è uno dei sei siti prescelti nella città di Roma e uno dei “150 luoghi per i 150 anni dell’unità d’Italia”, sottolineando il valore storico, culturale e civile di questo importante anniversario.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: